Gmail: potremo programmare l’invio delle email

Pochi mesi fa, Gmail ha raggiunto il traguardo di un miliardo e mezzo di utenti attivi in tutto il Mondo: una persona su cinque è potenzialmente in possesso di un profilo Gmail.

Gmail, il servizio di posta elettronica di Google attivo dal primo aprile 2004,  progetta un nuovo servizio per l’invio programmato delle email. Gli esperti del sito 9to5Google hanno scovato nel codice dell’ultima versione dell’app un riferimento a Scheduling email, una nuova funzione pensata per consentire ai fruitori di programmare il futuro invio di un messaggio di posta elettronica, grazie alla quale l’invio avverrà automaticamente nella data stabilita, anche in assenza di una connessione a Internet.

Da 2 minuti a 50 anni

Gli utenti in possesso di un account gmail potranno programmare l’invio futuro di ogni messaggio di posta elettronica, partendo da un minimo di due minuti fino ad arrivare a un massimo di 50 anni. L’arrivo della nuova funzione rappresenta l’ennesima conferma dei numerosi passi avanti compiuti dal servizio di posta elettronica dal giorno del suo debutto. Inizialmente, Gmail offriva agli utenti 1 GB di spazio di archiviazione.

Share this post: